OH MY DOC! I Colli Piacentini conquistano il pubblico tra autenticità ed eccellenze

June 20, 2022
June 21, 2022

Come annunciato non si è trattato solo di un evento.

OH MY DOC! Da noi la vita si sorseggia è stato un viaggio nel cuore dei Colli Piacentini, che hanno saputo raccontarsi attraverso le esperienze di vita autentica e i valori profondi che li contraddistinguono.

Il 10 e 11 giugno Palazzo Farnese si è vestito delle note dominanti del territorio: 21 barriques disposte a forma di calice – riproducendo il nuovo logo del Consorzio Tutela Vini DOC Colli Piacentini - hanno ospitato i produttori e i loro prodotti d’eccellenza e hanno fatto da cornice ad un lungo tavolo imperiale, a trasmettere il profondo senso di accoglienza e convivialità, anima distintiva del territorio. E ancora legno, foglie di vite, fiori di campo, salottini intagliati nelle botti e in ferro battuto: ogni dettaglio è stata espressione autentica di tradizione e artigianalità.

Promozione e valorizzazione del territorio sono state la guida di ogni esperienza proposta e tema trainante dell’importante momento formativo che venerdì 10 ha inaugurato l’evento all’interno nella Cappella Ducale del Palazzo.

IL SEMINARIO

“Dalla A alla DOC. Le prospettive vinicole dei Colli Piacentini – questo il titolo del seminario cofinanziato dalla Regione Emilia Romagna – è stata una nuova occasione per riconfermare l’importanza di fare sistema, stringendo sinergie che possano portare valore alle eccellenze del territorio, non solo piacentino” queste le parole del Presidente del Consorzio Marco Profumo “sulla scia della preziosa collaborazione avviata quest’anno a Vinitaly con Gal del Ducato, Consorzio Tutela Vini DOP Colli di Parma e Strada dei Vini e dei Sapori Colli Piacentini, la Tavola Rotonda ha raccolto una nuova volontà comune di intenti tra Parma e Piacenza, territori distinti ma profondamente vicini in termini di indiscussa qualità delle produzioni”.

Presenti per i saluti d’apertura Gino Losi Presidente del Gal del Ducato, Maurizio Dodi Presidente del Consorzio Tutela Vini DOP Colli di Parma ed Elisabetta Virtuani Presidente Strada dei Vini e dei Sapori Colli Piacentini.

Strategie di sviluppo per la valorizzazione del prodotto – l’argomento trattato dal direttore del Centro di Ricerche su Retailing e Trade Marketing dell’Università Cattolica del Sacro Prof. Daniele Fornari – hanno incontrato l’esperienza di promozione delle produzioni vitivinicole del Piemonte, grazie al contributo del Direttore del Consorzio I Vini del Piemonte e Strada del Barolo e Grandi Vini di Langa Daniele Manzone.

A chiusura il Prof. Michele Antonio Fino ha condiviso una profonda riflessione sull’attività di revisione dei disciplinari avviata lo scorso anno, tema particolarmente sentito dai produttori.

Conduttore d’eccezione del seminario il caporedattore del Corriere della Sera Luciano Ferraro, che ha avuto il piacere di presentare, in anteprima per l’occasione, il nuovo video del Consorzio Tutela Vini DOC Colli Piacentini, quale strumento di condivisione dei valori profondi a base della nuova comunicazione.

Un brindisi inaugurale nel cortile allestito del Palazzo ha dato il via ufficiale all’evento. Marco Profumo, Presidente del Consorzio Tutela Vini DOC Colli Piacentini ha ringraziato le numerose istituzioni presenti, ricondividendo l’obiettivo comune di dar voce alla qualità delle produzioni che caratterizzano il territorio.

L’ESPERIENZA OH MY DOC!

Venerdì sera e per tutta la giornata di sabato i vini autentici delle 21 Cantine presenti, le Malvasie di Piacenza, Parma, Grecia, Istria e Carso de “Il Mito della Malvasia” e i prodotti tipici della tradizione gastronomica piacentina si sono incontrati a suon di musica sulle note del pianoforte che si elevava sul loggiato e di flauti e clarinetti con cui si sono esibiti i ragazzi del Conservatorio di Musica Giuseppe Nicolini di Piacenza.

“Abbiamo scelto di accompagnare i visitatori in un percorso che non fosse solo di degustazione di prodotti, ma che li coinvolgesse nell’esperienza di vita autentica dei Colli Piacentini” spiega Marco Profumo “la collaborazione con il Comune di Piacenza e i Musei Civici di Palazzo Farnese ci ha permesso di fare cultura del territorio, per poterne apprezzare appieno le peculiarità e dare così il giusto valore ai nostri prodotti”.

Un ringraziamento non scontato è stato rivolto dal Presidente a tutti i produttori che hanno partecipato a questa tre giorni di esperienze - conclusasi domenica 12 giugno direttamente nelle Cantine - e a tutti i rappresentanti del Consorzio che hanno contribuito al successo dell’evento.

“I produttori sono l’anima autentica del nostro territorio” conclude il Presidente Profumo “il loro investimento quotidiano in termini di impegno e risorse è il motore che guida la politica di sviluppo valoriale dei Colli Piacentini che abbiamo avviato e che porteremo avanti nei prossimi anni. OH MY DOC è il punto di partenza di un nuovo modo di intendere il territorio perché ormai è chiaro… Da noi la vita si sorseggia!”.

POST IN EVIDENZA