I Colli Piacentini tra le destinazioni top di manager e imprenditori in fuga dalla città

November 30, 2021

La pandemia ha contribuito fortemente ad alimentare il trend che vede un costante abbandono dei centri urbani a favore delle periferie.

Ritrovare il contatto con la natura, godere della bellezza e tranquillità di zone poco affollate, in cui i ritmi si fanno meno frenetici e stressanti è un dato che si registra fortemente in ogni paese, con particolare riferimento al mercato del residenziale di lusso.

In Italia è la zona dei Colli Piacentini con la Val Tidone, entrata ormai da anni nell’area di influenza di Milano, quella che maggiormente affascina gli imprenditori e li determina nella scelta dei luoghi dove vivere e dove investire.

Lo stilista Etro, gli economisti Jody Vender e Guido Rossi, sono alcuni degli imprenditori che hanno scelto i Colli Piacentini, attratti dalle caratteristiche di un territorio in grado di soddisfare i loro desiderata in termini di bellezza e benessere.

I dati emersi dal report Global Luxury Report di Berkshire Hathaway HomeServices evidenziano infatti come i top spender siano alla ricerca della tranquillità fuori porta, con ampie metrature, grandi terrazzi, spazi verdi curati e privacy, il tutto caratterizzato da un’attenzione particolare all’estetica e al comfort.

Due gli stili più apprezzati: il biophilic e il cottagecore, di cui è possibile trovare numerosi esempi nell’area dei Colli Piacentini e in particolare nella zona della Val Tidone.

Il biophilic design è uno stile che progetta in modo innovativo e sostenibile i luoghi in cui viviamo e lavoriamo, uno stile che integra la vegetazione negli spazi interni ed esterni, creando ambienti in cui il rapporto tra uomo e natura è costante, intimo, fondamentale.

Questo stile prende il nome dalla biofilia, un termine con cui si intende l’amore per la vita e per ogni organismo vivente. Il primo a usare questa parola fu lo psicologo tedesco Erich Fromm per descrivere l’orientamento psicologico dell’essere umano attratto verso tutto ciò che è vivo o che trasmette vitalità.

Il secondo trend è quello del cottagecore, uno stile tipicamente british, massima espressione di una vita vissuta a ritmo lento a contatto con la natura, ritenuta fonte di benessere per il corpo e per la mente.

Bellezza, natura, artigianalità ed ecosostenibilità ne ispirano l’estetica: un vero ritorno alla vita campestre che si esprime anche nella scelta degli arredi come caminetti, mobili vintage, carte da parati e materiali naturali. 

“La pandemia ha cambiato i desiderata dei grandi imprenditori milanesi che optano per dimore importanti a un passo dalle grandi città. Tra tutte spicca la zona delle colline piacentine, i cui paesaggi ricordano la Toscana, ma senza le grandi folle e a solo 45 minuti da Milano”, queste le parole di Marcus Benussi, managing partner & general counsel di Berkshire Hathaway HomeServices – Maggi Properties “In particolare, la Val Tidone ha fatto innamorare vip e intellettuali italiani, con i suoi castelli, gli ottimi vini, l’eccellente cucina locale e l’invidiabile posizione. Un paradiso bucolico in cui la privacy è assicurata in grado di garantire una vasta gamma di offerte, dai rustici da ristrutturare, alle tenute, ai castelli con piscine, eliporti e vigneti”.

POST IN EVIDENZA